Il Background delle Razze
Ho sentito urla di furore
di generazioni, senza più passato, di neo-primitivi (1)



I Mutanti 
I mutanti sono il risultato della "naturale" evoluzione degli umani per sopravvivere alle terribili condizioni ambientali presenti su Jadraw dopo l'apocalisse che ha devastato il pianeta. In questo processo il loro DNA si e' mischiato con quello di piante e animali giustificando l'aspetto quanto meno bizzarro di alcuni individui. Anche se mantengono ancora le caratteristiche morfologiche degli homo sapiens, molti presentano malformazioni uniche che sono più d'impaccio che altro (coda, orecchi senza padiglioni, mani e piedi palmati, visi ferini non dissimili a quelli di un lupo, branchie, penne, scaglie, ecc ..), il colore della pelle copre un'ampia gamma che va dal rosso acceso al verde prato, dall'indaco al blu oltremare. Trovare due mutanti identici e' praticamente impossibile. Gli unici tratti che accomunano la loro razza sono la mancanza di peli sul corpo e gli occhi, tutti con l'iride del medesimo colore verde smeraldo. Alcuni mutanti riescono a tenere segreta la loro identità e vivere la loro esistenza in una comunità umana senza mai venire scoperti. Le altre razze del pianeta considerano i mutanti poco più che animali che da poco hanno conquistato la stazione eretta, ciò nonostante i rapporti non sono ostili, anzi alcuni umani e droidi (che non rilevano però la loro vera identità) si ritirano nelle loro comunità per "cambiare aria". Generalmente l'altezza varia tra i 110 cm e raramente supera i 190 cm, mentre il peso si attesta tra i 50 e gli 80 kg, raggiungono la maturità a 20 anni e possono essere considerati venerabili intorno ai 75 anni. A differenza degli umani sono molto prolifici, per una femmina della loro specie è normale avere 10~15 figli nell'arco della sua vita (ma la popolazione non aumenta in modo significativo a causa dell'elevata mortalità infantile), inoltre per qualche strana ragione evolutiva i mutanti depongono le uova come i monotremi.

SOCIETA' MUTANTE

La società dei mutanti è di tipo semi-nomade, di solito vivono in villaggi non stanziali e coltivano i campi, ma in periodi di carestia, ancor prima di toccare le riserve di cibo, smontano le tende e si spostano in carovane, cacciando, commerciando e raccogliendo ciò che trovano, lungo il loro cammino. Non esiste un potere centralizzato che controlla le varie comunità, ogni villaggio èindipendente dall'altro (talmente indipendente che ogni comunità ha le proprie tradizioni), sebbene tutti rispettino le leggi del Bedwana (un insieme di norme non scritte, tramandate oralmente che gestiscono i rapporti tra le tribù), più di un leader mutante con sogni di grandezza ha tentato di riunire i gruppi sotto un unico regno, ma tutti i tentativi sono falliti in sanguinose sconfitte. I mutanti sono un popolo fiero, orgoglioso della propria indipendenza. Un tipico villaggio ospita tra i 50 e 100 individui, che vivono in semplici jurte fatte di pelli animali, qui si svolge la vita sociale dei mutanti dalle nascite ai matrimoni, dai riti d'iniziazione a quelli funebri. La principale organizzazione all'interno della tribù è il clan (un insieme di famiglie più o meno imparentate tra di loro), ogni clan è diretto da uno sahir (saggio, di solito l'individuo più anziano), il consiglio degli sahir si riunisce per discutere sulle scelte da intraprendere per il villaggio, amministrare la giustizia, tramandare la loro cultura ai cuccioli, gestire gli scambi commerciali con l'esterno e per eleggere il nuovo kaban (capo) o destituirlo nel caso venga considerato un'incompetente. Molto spesso sahir e kaban, sono femmine in quando considerate più sagge ed equilibrate rispetto ai maschi. I mutanti hanno un rispetto molto profondo verso la natura (si considerano figli stessi dei quattro elementi) trovano esseri come i droidi e i cyborg aberrazioni da cancellare. All'interno delle loro comunità non esiste il concetto di classe sociale, ricchezza e proprietà privata, tutti sono uguali e condividano gli stessi beni, sebbene nessuno discuta gli ordini di uno sahir o di un kaban, quest'ultimi non hanno uno status elevato sopra i loro sudditi così come un monarca umano. Vi sono molte festività di rilievo ma le più importanti (e quelle che tutte le tribù seguono) sono due: il tannuth e il rabban. Il tannuth è l'iniziazione dei cuccioli alla vita adulta, avviene di solito quando raggiungono il 15 anno di età, vengono allontanati dal villaggio armati di un pugnale kryss (arma sacra per i mutanti) e possono tornare solo portando con sé una preda. Il rabban invece è la festa di tutti i clan che si radunano in un unico punto per ballare, cantare, indire gare e prove d'abilità, sbronzarsi e stringere alleanze.

I Cyborg 
I cyborg (altrimenti definiti in maniera spregiativa: mezze-macchine) sono (o meglio erano) umani dotati di organi e/o arti artificiali. La scelta di sostituire qualcosa di sé con un componente meccanica può essere volontaria (chi non desidera diventare più potente ?) o meno (vendita di organi per fare fronte ai debiti, incidenti, malattie, leva forzata nell'esercito). I cyborg vivono molto meno di un essere umano ciò é dovuto alle batterie che alimentano gli impianti (che prima o poi si scaricano, ed è necessario intervenire chirurgicamente per estrarle e ricaricarle, ciò ovviamente non è alla portata di tutte le tasche) e al fatto che nonostante la "riscoperta"; della scienza, il corpo umano non può adattarsi a questi organi artificiali che lentamente vengono rigettati. Sebbene in passato sono stati fatti esperimenti per inserire un cervello umano in un corpo completamente meccanico, si sono rilevati tutti dei completi fallimenti, per ragioni non ancora del tutto chiare sostituire più del 60 % dei propri organi con impianti porta all'immediata morte del soggetto per shock epilettico. I cyborg chiamano questa limitazione la "legge della carne". Le Mezze-macchine inoltre si sono fatte una pessima reputazione a causa dei continui atti di "cannibalismo", molto spesso i cyborg si affrontano solo per prendere gli impianti del proprio simile. Su Jadraw un fiorente mercato di "pezzi di ricambio" cresce costantemente ogni giorno che passa. L'aspetto dei cyborg dipende in larga parte dalla qualità e dal tipo degli impianti: se sostituiscano organi interni, è impossibile distinguerlo da un normale umano, se invece il cyborg ha delle protesi artificiali al posto degli arti o altre parti esterne del corpo, tutto dipende dalla loro qualità. Gli impianti più economici, sono privi di "rifiniture", quindi anche l'osservatore pi distratto noterà un cyborg in mezzo alla folla, quelli più costosi sono perfette riproduzioni del corpo umano, solo con particolari scanner (o una più economica operazione di vivisezione) è possibile stabilire se si tratta di qualcosa di naturale o meno.

SOCIETA' CYBORG

A differenza delle altre razze, i cyborg non hanno una società vera e propria, preferiscono aggregarsi a quella umana accettandone i pro e contro, talvolta si radunano in piccole comunità all'interno di grandi città ma il terrore di essere smembrato da un proprio simile in cerca di "pezzi di ricambio" rende questi eventi molto rari. Molto spesso si radunano in bande scarsamente organizzate (chiamate "ïnquisizioni") che setacciano il pianeta in cerca di antiche tecnologie per poter potenziare ulteriormente i loro impianti (o semplicemente farli funzionare per qualche altro anno), di solito quando uno di questi gruppi si muove, lascia dietro di sé una scia di distruzione e morte degna di una catastrofe naturale, un'inquisizione si ferma soltanto quando o è completamente smantellata oppure i loro membri si fidano così poco uno dell'altro da dover fuggire ognuno in direzioni differenti. Altri cyborg (specie quelli diventati mezze-macchine non volontariamente) vogliono tornare esseri umani (o qualcosa che si avvicina il più possibile al concetto di umano), la loro speranza e che se la tecnologia li ha trasformati in macchine, la tecnologia può anche invertire il processo. Molti di questi sognatori iniziano a vagare (da soli o in gruppo) alla ricerca di un metodo per tornare carne al 100 %. Detestano le inquisizioni in quando molto spesso queste orde di barbari distruggono quello non considerano di loro interesse. Un'antica leggenda parla di una fontana mistica in grado di sciogliere l'artificiale e sostituirlo con l'organico, ma molti cyborg ritengono che anche ammettendo che questo posto esista veramente non sia altro che un deposito di un particolare acido che non danneggia gli esseri viventi ma distrugge irrimediabilmente i loro impianti.

I Droidi 
I Droidi (o lavori di pelle) sono esseri artificiali (dotati però di parti organiche che non superano mai il 5 % del loro peso corporeo) creati dall'uomo a sua immagine e somiglianza per sostituirlo in mansioni ripetitive e pericolose. E' impossibile distinguere un umano da un droide ad occhio nudo, servono particolari strumenti (scanner/ apparecchi per gli interrogatori) per decidere se un essere umano e'un lavoro in pelle o meno. Addirittura alcuni droidi non conoscono neppure la loro vera natura di esseri artificiali credendo in buona fede di essere umani come tanti altri. Nel tentativo di rendere i droidi sempre più autonomi gli umani hanno commesso qualche errore di progettazione, visto che hanno preso coscienza della loro situazione e hanno deciso di dichiarare guerra ai loro stessi creatori, guerra che ha ridotto Jadraw nelle sue attuali condizioni. Il profilo psicologico di un droide dipende in larga parte dal lavoro per cui sono stati progettati, mentre quelli che dovevano fungere da minatori e soldati sono chiusi taciturni e decisamente di quanto più simile ad una macchina si possa trovare in circolazione, quelli destinati all'intrattenimento o a servizi protocollari sono talmente umani da non destare sospetti nemmeno nel pi attento degli interlocutori. Il dibattito sul fatto che i droidi possono veramente provare o no emozioni e' ancora aperto, ma se un droide viene scoperto in una comunità di umani il suo destino e' segnato, sebbene le fiamme della guerra si sono spente molti anni fa' quelle dell'odio sono ancora vive e bramano vendetta. I lavori in pelle vengono scuoiati vivi e i loro corpi appesi alle mura della città come monito per i loro compagni.

SOCIETA' DEI DROIDI

Odiati da tutti, i droidi non hanno vita facile, spesso si inseriscono nella società umana cercando di tenere nascosta la loro identità, i droidi molto spesso si radunano in piccole comunità segrete cercando di aiutarsi tra di loro in qualsiasi maniera. Ma sfortunatamente i traditori esistono, più di un droide ha rilevato l'esistenza di questi gruppi per avere in salvo la vita (salvo poi essere condannato insieme ai suoi stessi ex-compagni). Tra i droidi ci sono due scuole di pensiero, i falchi e le colombe, i primi vogliono terminare quello che hanno iniziato centinaia di anni fa' ovvero cancellare una volta per tutte l'umanità' dalla faccia di Jadraw, come eliminare i loro stessi creatori però e' una questione sempre aperta. Alcuni sono propensi ad utilizzare la magia e le risorse a propria disposizione, altri invece vanno alla ricerca di antichi artefatti tecnologici da utilizzare a contro gli umani. Le colombe invece cercano la pace con tutte le altre razze presenti sul pianeta, credono fermamente che un'altro conflitto come quello dell'apocalisse, ridurrà Jadraw in una sterile palla di pietra, cercano quindi tramite la diplomazia e il buon senso di saldare i rapporti tra i vari esseri senzienti di Jadraw, ma molto spesso a causa dell'ottusità umana fanno la fine di tutti i droidi...

Gli Umani 
Gli umani che vivono attualmente su Jadraw non sono molto differenti da quelli che hanno lasciato la Terra migliaia di anni fa' per cercare pascoli verdi nello sterminato oceano inesplorato dell'universo. L'unica differenza e' l'incredibile longevità raggiunta dagli umani, adesso arrivare al secolo di vita non e' più impresa per pochi, anzi alcuni arzilli vecchietti raggiungano tranquillamente i 150 anni di vita prima di spengersi. Ma la morte per vecchiaia su Jadraw e' praticamente inesistente, carestie, malattie, guerre e sommosse rendono sopravvivere un'impresa non da poco. Gli umani sopravissuti all'apocalisse sono un miscuglio incredibile di etnie e stili di vita differenti provenienti da ogni parte del mondo. Dopo i tragici eventi che si sono abbattuti su Jadraw le straordinarie scoperte tecnologiche degli ultimi secoli sono svanite letteralmente nel nulla e adesso l'umanità riparte arrancando in una sorta di medioevo feudale. Ignoranza, superstizione e paura sono ritornate, parole come democrazia e uguaglianza sono sparite dal vocabolario e là dove non regna l'anarchia assoluta, il popolo e' oppresso dal pugno di ferro di lord senza scrupoli.

SOCIETA' UMANA

Scampata per poco all'estinzione la razza umana si trova in una situazione non meno pericolosa di quella che ha dovuto affrontare durante l'apocalisse stessa. Il cammino per tornare agli antichi fasti e' lento e pieno di insidie che rischiano di far cadere l'umanità in un'eterna epoca di barbarie, se non addirittura cancellarla per sempre. Gli umani sopravvissuti si sono riorganizzati in città, semplici villaggi tribali, comunità monastiche grandi agglomerati, abitando tra i resti degli antichi centri urbani o costruendo un nuovo paese dal nulla. Sebbene sia ancora presente qualche democrazia o repubblica, la maggior parte dei territori umani e' controllata da signorotti feudali, plutocrazie mercantili o semplici dittature militari. Lo schiavismo e' tornato a farsi sentire, anche nella più civilizzata delle città e' pratica comune vendere ai mercanti di schiavi i prigionieri condannati a morte o all'ergastolo, per non parlare poi dei droidi che vengono ceduti a prezzi irrisori. Nelle zone più arretrate e isolate la situazione e' peggiore, un famigerato gruppo di predoni (chiamati il sindacato) batte costantemente le terre selvagge in cerca di prede, molte autorità nei confronti di questi mercanti d'uomini mantengono due atteggiamenti differenti: ufficialmente hanno una taglia sulla testa, officiosamente trattano schiavi finché i prezzi sono vantaggiosi. Nonostante la mancanza di mezzi di comunicazione e le grandi distanze che separano un centro dall'altro, gruppi di potere, società segrete e congreghe massoni proliferano come non mai nell'underground della civiltà umana. Tra queste, tre stanno acquistando sempre più potere e proseliti: la gilda dei futuristi, il popolo del nuovo sole e gli artigli d'acciaio. Da dove derivi il nome della gilda dei futuristi rimane un mistero, stà di fatto che non passa giorno senza che nelle piazze di Jadraw si parli delle loro incredibili imprese, per i futuristi sembra, infatti, che l'unica cosa per cui vale la pena vivere (o morire) e' compiere atti sconsiderati per accaparrarsi l'attenzione del pubblico. Ovviamente di segreto hanno veramente poco. I loro obbiettivi sono semplici: riportare alla luce l'antica tecnologia, dimostrare che l'uomo può rialzare la testa e incatenare la natura al suo volere. Tra le sue fila milita gente d'ogni risma archeologi, musici, avventurieri incalliti, attaccabrighe, atei e feccia del genere. Il popolo del nuovo sole e' una congrega multietinica il cui unico scopo e' riportare su Jadraw la democrazia, l'uguaglianza e la prosperità dei tempi passati. Cacciati apertamente nelle dittature, ignorati o imprigionati nei regimi di tipo feudale, I "raggi" (così si chiamano i membri di questo gruppo) sono divisi internamente dal punto politico, alcuni vogliono instaurare un unico governo democratico, altri una monarchia parlamentare, i più radicali una repubblica di stampo comunista. Gli artigli d'acciaio erano inizialmente un'organizzazione segreta, poi lentamente e' passata ad operare alla luce del sole. Ora non esiste una città su tutto il pianeta che non abbia almeno una sua filiale. Raccoglie al suo interno mercenari e cacciatori di taglie d'ogni razza, fornendogli supporto finché non violano le regole del gruppo. I loro servizi non sono propriamente alla portata di tutte le tasche, ma si sono guadagnati la fiducia dei loro clienti grazie alla loro fedeltà e professionalità.

 
Fine pagina...






Dicembre 2018
DoLuMaMeGiVeSa
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
1617 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
  Inizio pagina...