Quinto Elemento si basa sulla semplice idea di fare Gioco di ruolo, che implica di conseguenza l'interazione e la partecipazione di esseri umani. E' quindi normale aspettarsi il sorgere di conflitti di varia natura, che non dovranno mai oltrepassare la linee della buona educazione e del rispetto. L'impossibilita' di comprendere l'infinita' di caratteri e persone, che intendono intraprendere una esperienza quale quella del Gdr vissuto attraverso un Mud. La difficoltà di creare regole precise ed inderogabili ha portato lo staff di Quinto Elemento alla stesura di un semplice regolamento, atto a definire i punti cardine entro cui il giocatore potrà muoversi per affrontare e risolvere tutte quelle situazioni che un'esperienza come quella di un Mud e' capace di creare.Ovviamente l'adozione di un sistema di regole flessibile, non concede comunque al giocatore di assumere comportamenti poco leciti che verranno puniti anche se non vietati apertamente dal regolamento.
Gli amministratori si riservano il diritto di interpretare il regolamento qui sotto riportato, valutandone le circostanze e i singoli casi a cui esse andranno applicate. In caso di mancato rispetto delle regole, a giudizio degli amministratori, il giocatore potrà essere: avvisato, temporaneamente sospeso o permanentemente bandito dal gioco.
I giocatori che ritengano inadeguate le regole qui sotto esposte, o la gestione del gioco in ogni sua parte dello, NON DEVONO COLLEGARSI o usufruire dei servizi ad esso annessi. L'uso di questi comporta l'accettazione delle regole presenti. Il presente regolamento potrà essere cambiato in qualsiasi momento senza preavviso.



GARANZIE:
Lo staff di Quinto Elemento non fornisce alcuna garanzia sulla continuità del servizio, sulla qualità o rispondenza dello stesso alle aspettative o necessità degli utenti e declina ogni responsabilità per qualsiasi tipo di danno morale e/o materiale conseguente l'uso del software, del gioco stesso e dei servizi annessi, delle utility proprie o di terze parti. Lo staff inoltre non si ritiene responsabile delle azioni compiute dagli utenti del gioco o dalle idee da loro espresse.

Art. 1 - Conoscere il regolamento.


Ogni giocatore, che intende iniziare la sua esperienza su Quinto Elemento deve conoscere il regolamento, quindi la mancata conoscenza delle regole non ne giustifica la trasgressione in ogni sua forma.


Art. 2 -Il gioco diritto di tutti.


L' impossibilità di gestire da parte dello staff le innumerevoli situazioni che si possono venire a formare in un gioco libero e articolato come quello che si svolge su un Mud, impone la semplice regola per la quale ogni giocatore non deve creare disturbo. Il comportamento che ogni singolo giocatore deve mantenere mentre e' collegato non deve MAI ledere il diritto degli altri di partecipare al gioco, o ai servizi ad esso connessi. In relazione a quanto detto lo Staff si impegna a punire tutti coloro che in modo apparente, o dichiarato intralciano ed ostacolano altri giocatori, impedendo loro di usufruire dei servizi.


Art. 3 - Essere civili.


Ogni giocatore deve mantenere in ogni istante un comportamento civile ed educato nei confronti degli altri. Ogni insulto o atteggiamento offensivo, sia nell'ambito del Gioco di ruolo e sia in relazione alla diretta persona non verranno tollerati.


Art. 4 - Lo sfruttamento di Bug.


E' vietato lo sfruttamento dei Bug da parte dei giocatori sia che essi ne traggano diretto vantaggio per il proprio personaggio, oppure che gli stessi causino una mal funzionamento del servizio. Ogni bug scoperto deve essere subito riferito allo staff tramite i canali disponibili (email, comando bug del Mud, forum ).


Art. 5 - Il Gioco di ruolo.


Quinto elemento vuole fare del gioco di ruolo uno dei suoi unti fondamentali, ma esso e' comunque considerato secondario alle regole qui esposte. Il gioco di ruolo anche se motivato con un solida struttura di fondo non deve in nessun caso impedire agli altri giocatori di usufruire dei servizi o arrecare loro danni.


Art. 6 - Il personaggio.


Ogni giocatore e' direttamente responsabile del proprio personaggio e delle relative azioni che esso compie, anche se non è lui ad usarlo. Ogni persona che tenta l'accesso ad un personaggio altrui può essere denunciato al suo provider.

- In gioco e' obbligatorio interpretare il proprio ruolo scelto, ma questo non deve essere in conflitto con la struttura stessa del mud o decadere in atteggiamenti fuori luogo.

- Il proprio gioco di ruolo che in alcuni casi può portare a interpretare atti estremi, quali uccisioni o violenze su altri personaggi, deve essere comunque vincolato dalla confidenza e dal carattere della controparte. Esso infatti non deve intaccare il divertimento degli altri giocatori per assicurarsi il proprio.

- Il proprio personaggio deve essere giocato come se fosse all'oscuro degli aspetti tecnici del gioco, non si dovrà parlare di comandi o di livelli nei canali adibiti al Gdr, e dovranno essere evitati gli argomenti relativi alla vita reale.

- E' obbligatorio scegliere nomi inerenti la struttura del gioco e la natura del Mud. Ogni personaggio il cui nome risulti chiaramente offensivo o fuori luogo verrà cancellato dallo staff.


Art. 7 - Il Multi Playing


Il multi playing su Quinto Elemento non e' una pratica illegale, ma e' soggetto a severe leggi in modo che non venga snaturata la struttura comunitaria che un gioco come il Mud prevede.

- Il multi Playing ( ovvero connettersi con più personaggi allo stesso momento ) e' limitato a tre, ogni giocatore infatti può essere connesso contemporaneamente con soli tre personaggi.

- E' vietato scambiare tra i propri personaggio materiali e valori di ogni sorta per avvantaggiarsi nel gioco.

- E' vietato l'utilizzo dei propri personaggi per avvantaggiarsi in sfide o attuare vendette nel confronto di altri giocatori.
Fine pagina...






Dicembre 2018
DoLuMaMeGiVeSa
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
1617 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
  Inizio pagina...